Anelli da uomo - Una guida completa e accurata

Imparerai tutto quello che c'è da sapere sugli anelli da uomo. Dai materiali al modo più adatto per trovare la propria taglia. Tutto in soli 20 minuti.

Dalla storia antica fino ai giorni nostri, gli uomini hanno sempre indossato gli anelli per indicare ricchezza, privilegi o il loro stato civile. Ancora oggi, può capitare di vedere uomini indossare anelli del College, di associazioni o di club con significati privati e strettamente personali.

I vantaggi di indossare un anello

  • Una fede d'oro al dito anulare rende immediatamente evidente che sei fuori dal mercato, e che dovresti poter godere di una serata fuori senza corteggiamenti indesiderati.
  • I passatempi antistress sono per bambini. I veri uomini occupano il loro tempo concentrandosi esclusivamente sugli anelli alle loro dita.
  • Gli anelli si abbinano naturalmente con quello che stai indossando e sono in grado di aggiungere un non so che a qualsiasi outfit. Specialmente un anello con pietre preziose, può contribuire a risaltare i colori del tuo abito.
  • Puoi mostrare la tua affiliazione ad associazioni con un anello sul mignolo, o dimostrare l'amore per la tua squadra di calcio, per la tua scuola o per il partito politico di appartenenza con un discreto anello con sigillo.
  • L'oro è costoso. Se sei impegnato a mostrare al mondo la tua grande fortuna, non c'è modo migliore che sfoggiare un tocco di lusso.

Su quale dito andrebbe indossato un anello?

Sei libero di indossare l'anello su qualsiasi dito preferisci. Non esistono regole o leggi (almeno nel Regno Unito) che indicano cosa mettere sulle dita.

Detto questo, ci sono ancora certe aspettative. Esistono norme tradizionali e non scritte, alcune sopravvissute ai tempi moderni, altre scartate nel corso della storia.

1: Anelli sul pollice

Gli anelli per pollice sono ancora abbastanza insoliti nel Regno Unito, anche se stanno crescendo in popolarità. Se già indossi due anelli su una mano, il pollice può rappresentare il posto migliore per indossarne un terzo.

2: Anelli sull'indice

Serve per indicare le cose. Molto tempo fa, alcune persone altolocate sfoggiavano sul dito indice anelli con sigillo della propria famiglia. Questa tradizione è andata persa nel tempo, e al giorno d'oggi è meno comune dell'anello con sigillo sul mignolo. Se vuoi che il tuo anello venga veramente notato, indossalo sul dito indice e passa un po' di tempo a indicare le cose.

3: Anelli sul dito medio

Considerando che il dito medio non è collegato a nessun retaggio storico, non dovrai preoccuparti di persone che pensano che tu sia sposato o uno scriba anacronistico. Tuttavia, un anello ingombrante su quello che è già il dito più grande può interferire con l'indice e l'anulare.

4: Anelli sugli anulari

Come suggerisce il nome inglese (ring finger), questo è il dito su cui gli uomini dovrebbero indossare un anello, in particolare una fede nuziale sulla mano sinistra. Non esiste alcuna regola che ti obbliga a farlo. Puoi decidere di indossare un anello nuziale su qualsiasi altro dito o non indossarlo proprio, ma se scegli l'anulare, la maggior parte delle persone crederanno che tu sia sposato.

5: Anelli sul mignolo

Storicamente, questo dito era riservato agli anelli con sigillo, usati per firmare documenti legali e ufficiali premendo la faccia dell'anello sulla cera calda. Tuttavia, questa pratica è caduta in disuso con l'avvento della penna a sfera e delle buste autosigillanti.
Negli ultimi cento anni invece, il mignolo è stato usato per accogliere anelli di college e anelli di associazioni, solitamente ornati con stemmi o sigilli.

Tipi di anelli per uomo

Anelli con sigillo

Gli anelli con sigillo appartengono alla vecchia scuola. Come suggerisce il nome, questo tipo di anelli dovrebbe riportare una sorta di simbolo distintivo sulla parte frontale. Solitamente si tratta di uno stemma di un'associazione o club, ma niente ti impedisce di avere il simbolo della tua squadra di calcio preferita in rilievo o di progettarne uno tutto tuo.

Gli anelli con sigillo sono generalmente realizzati in oro, e possono essere indossati sul mignolo di entrambe le mani, o meno comunemente, sul dito indice.

Fedi nuziali

Solitamente indossate sul dito anulare della mano sinistra, le fedi nuziali da uomo sono generalmente realizzate in oro o argento, con un design semplice e senza fantasie.

Anche altri materiali come il platino o il tungsteno stanno iniziando a diventare più popolari, e non è del tutto inusuale vedere uomini indossare fedi nuziali con diamanti.

Anelli per mignolo

Si definisce anello per mignolo, qualsiasi anello indossato sul dito più piccolo di entrambe le mani. Di solito anelli con sigillo, ma non necessariamente.

Di piccole dimensioni, non intralciano quello che stai facendo e possono essere realizzati in qualsiasi materiale, dall'oro alla plastica, fino alla pelle.

Anelli per pollice

Come accennato in precedenza, il pollice è un ottimo posto per indossare un anello se non si vuole sovraccaricare la mano di accessori.

Considerando l'abbondanza di spazio, gli anelli per pollice da uomo possono essere grandi e appariscenti e soprattutto gli anelli con teschio sono diventati molto popolari ultimamente. Con i materiali che variano dall'acciaio inossidabile alla Tanzanite, indossare un anello sul pollice non ti farà passare certo inosservato.

Materiali utilizzati per gli anelli da uomo

Scegliere il materiale più adatto per il tuo anello è importante quanto il dito su cui indossarlo. Dopotutto è un accessorio che starà a contatto con la tua pelle per molto tempo, e quindi dovrà essere qualcosa di comodo, resistente agli urti e che non crei reazioni allergiche.

Anelli in oro

Con la sua inconfondibile colorazione arancio, l'oro puro è il materiale tradizionale per le fedi nuziali, uno dei metalli più facili da lavorare e probabilmente il primo mai usato per fare gioielli.

Quando acquisti un anello, è improbabile che finirai per scegliere un modello in oro puro (24 carati) a causa del costo elevato e al fatto di essere facilmente deformabile.
La maggior parte degli anelli d'oro di alta qualità sono da 18 carati, con tre quarti della lega metallica composta da oro.

  • Pro: stile classico senza tempo
  • Pro: immediatamente riconoscibili
  • Pro: non si ossidano
  • Contro: l'oro puro è molto morbido e facilmente danneggiabile
  • Contro: le leghe d'oro possono contenere metalli che creano reazioni allergiche alla pelle
  • Contro: costosi

Anelli da uomo in oro bianco

L'oro bianco è una lega composta da oro puro fuso con un altro metallo per dar vita a un nuovo materiale. Non esiste una definizione standard, ma quando si acquista un anello in oro bianco, è molto probabile che si tratti di una lega in oro con l'aggiunta di argento, rame, platino, o nichel.
Molti anelli in oro bianco vengono poi placcati con rodio per dare loro una finitura bianca brillante.

A parte l'attraente colorazione, gli anelli in oro bianco sono realizzati appositamente per cambiare le proprietà fisiche del metallo. Mentre l'oro puro è morbido e può essere facilmente deformato, quello bianco mischiato a nichel è duro e resistente.

  • Pro: hanno un bel look con qualsiasi pietra colorata
  • Pro: non si ossidano
  • Contro: è probabile che nella lega sia presente anche il nichel, rendendoli inadatti per persone allergiche
  • Contro: la rodiatura può svanire con il tempo

Anelli da uomo in platino

Più prezioso dell'oro, il platino è un metallo raro ad alta densità che viene solitamente estratto in Sud Africa in minime quantità, con appena 160 tonnellate all'anno. Oltre alla sua rarità, il platino rappresenta un materiale ideale per la realizzazione di anelli da uomo, grazie alla sua durezza e resistenza che l'oro non potrà mai raggiungere.

Il platino è inoltre in grado di mantenere meglio le pietre incastonate al suo interno, essendo meno soggetto a rotture rispetto al collega giallo.

  • Pro: resistenti, solidi e durevoli
  • Pro: eccellenti per ospitare pietre preziose
  • Pro: ipoallergenici, perfetti per le pelli sensibili
  • Contro: costosi
  • Contro: molto densi, quindi molto pesanti

Anelli da uomo in titanio

Il più grande vantaggio del titanio, oltre alla sua incredibile lucentezza argentata, è rappresentato dalla sua grande resistenza in rapporto al peso. Ha tutta la resistenza dell'acciaio, ma non pesa praticamente nulla.

Un anello in titanio peserà circa un quinto di un anello in platino delle stesse dimensioni, e circa un quarto di uno in oro. Se vuoi un anello con un bel look, senza che la tua mano faccia palestra tutti i giorni, il titanio è il metallo che fa al caso tuo.

  • Pro: leggeri
  • Pro: resistenti
  • Pro: riciclabili
  • Contro: costosi
  • Contro: così leggeri che potresti dimenticare di indossarli

Anelli da uomo in argento sterling

Con uno stile classico e senza tempo, l'argento è stato usato per la fabbricazione di anelli per almeno 4.500 anni e, quando fu introdotto per la prima volta nell'antico Egitto, aveva più valore dell'oro. Gli anelli in argento sono semplici, belli, e relativamente poco costosi.

La maggior parte dell'argento usato per la realizzazione di anelli è denominato argento 925 o argento sterling. Questa cifra sta a indicare la composizione del metallo: 92,5% vero argento e il resto rame. Rispetto all'argento puro, che è morbido e malleabile, quello sterling è duro e resistente grazie all'aggiunta di rame, anche se leggermente soggetto a ossidazione.

  • Pro: resistenti
  • Pro: considerevolmente meno costosi dell'oro
  • Pro: bel colore e lucentezza
  • Contro: inclini all'ossidazione
  • Contro: il metallo usato nell'argento 925 può causare reazioni nelle persone allergiche al rame

Marcasite

Gli anelli in marcasite non sono realmente realizzati con questo tipo di minerale, ma con parti di un suo parente stretto, la pirite, meglio conosciuta come l'oro degli stolti, combinate con l'argento.

Gli anelli in marcasite erano molto popolari durante l'epoca vittoriana come alternativa all'oro, e spesso accoppiati con gemme di onice nera.

  • Pro: molto economici
  • Pro: le componenti di pirite donano un aspetto scintillante
  • Contro: fragili e molto difficili da riparare
  • Contro: ti sentirai in imbarazzo a spiegare che il tuo anello è realizzato con l'oro degli stolti

Anelli in tungsteno e carburo di tungsteno

Il tungsteno è il metallo più duro e resistente presente sulla terra. Forse nell'intero universo.
Se sei alla ricerca di qualcosa di infrangibile e forte come il tuo carattere, un anello in tungsteno è quello che fa per te. L'unico problema è che i modelli realizzati con questo materiale sono anche soggetti a graffi e tendono quindi a perdere un po' di lucentezza nel loro viaggio verso l'eternità.

Il carburo di tungsteno invece, risulta perfino più duro del tungsteno puro e soprattutto più resistente ai graffi, garantendo una lucentezza nel tempo.
Un aspetto importante da notare è che a causa della loro estrema durezza e resistenza, gli anelli in tungsteno non possono essere modificati. Assicurati quindi di scegliere un modello che ti calzi a pennello.

  • Pro: sia il tungsteno che il carburo di tungsteno sono ipoallergenici
  • Pro: praticamente indistruttibili
  • Pro: gli anelli in carburo di tungsteno rimarranno lucidi per sempre
  • Pro: poco costosi
  • Contro: non possono essere ridimensionati
  • Contro: difficili da tagliare in caso di emergenza
  • Contro: i modelli in carburo di tungsteno si romperanno dopo impatti contro superfici dure, senza piegarsi

Anelli in ceramica

Gli anelli in ceramica possono essere ottenuti dall'argilla messa in forno, ma sono più spesso realizzati con ceramiche High-Tech quali il carburo di tungsteno e il carburo di titanio. Sono incredibilmente duri e resistenti al calore e, a differenza della ceramica utilizzata per i vasi, questi anelli non vanno in frantumi.

Senza contenere materiali noti per causare reazioni allergiche, gli anelli da uomo in ceramica sono disponibili in una varietà di colori, modelli e superfici, oltre a risultare piuttosto economici.

  • Pro: possono essere intarsiati con bellissimi e intricati design
  • Pro: poco costosi
  • Pro: ipoallergenici
  • Pro: resistenti ai graffi
  • Pro: leggeri
  • Contro: non possono essere ridimensionati
  • Contro: urtando una superficie dura, tenderanno a rompersi e non a piegarsi

Anelli in legno

La natura che vedi intorno a noi, può essere portata anche sul tuo dito. Gli anelli in legno sono ecologici e di solito realizzati su misura da gioiellieri ricorrendo a legno massiccio o materiali riciclati come le traversine ferroviarie.

Gli anelli in legno sono ipoallergenici, e come tali non contengono materiali che irritano la pelle o causano reazioni allergiche. Sono inoltre molto leggeri e biodegradabili nel rispetto dell'ambiente.

  • Pro: rispettosi dell'ambiente
  • Pro: ipoallergenici
  • Pro: leggeri
  • Pro: poco costosi
  • Contro: possono essere danneggiati da acqua e altre sostanze chimiche
  • Contro: richiedono una cura speciale per rimanere in buone condizioni

Anelli in silicone

Gli anelli in silicone sono lisci, leggeri, e disponibili in un'ampia varietà di colori, forme e design. Sono molto solidi, e possono resistere a temperature comprese tra - 50 ºc e + 500 ºc, senza perdere le loro proprietà.

Essendo un materiale flessibile, il silicone non avrà problemi di rotture o deformazioni a seguito di impatti. Uno svantaggio di questo tipo di anelli è che non possono sostenere una pietra preziosa.

  • Pro: resistenti
  • Pro: flessibili
  • Pro: economici
  • Contro: non sono in grado di ospitare una pietra
  • Contro: non sembra di avere un gioiello al dito

Anelli in zamak

Anche se può suonare come qualcosa proveniente da un altro pianeta, la zamak è in realtà una semplice lega di Zinco contenente alluminio, magnesio e rame, meglio nota come "metallo bianco". Il nome insolito di questa lega deriva dalle abbreviazioni tedesche per i vari elementi inclusi. Fu sviluppata per la prima volta negli Stati Uniti negli anni venti.

La zamak è priva di nichel, ipoallergenica e si presta alla realizzazione di stupendi intarsi rustici sulla propria superficie, rendendola particolarmente adatta alla produzione di monili.

  • Pro: Ipoallergenici
  • Pro: economici
  • Pro: con un appeal vintage
  • Pro: leggeri
  • Contro: non hanno un look raffinato
  • Contro: facilmente danneggiabili dagli elementi

Gemme utilizzate negli anelli

Le gemme aggiungono un tocco di classe e di carattere a qualsiasi anello e offrono a chi le indossa un'ampia varietà di colorazioni tra cui scegliere per abbinarsi a abiti, tonalità della pelle e colore degli occhi. Ecco le pietre più comuni utilizzate nella realizzazione di anelli maschili.

I diamanti sono i migliori amici di un uomo

Trasparenti, incolore, e capaci di rifrangere una quantità di luce in grado di illuminare una stanza, i diamanti sono estremamente duri, e tra le pietre più preziose al mondo. La maggior parte dei diamanti contiene piccoli difetti naturali, mentre quelli impeccabili hanno un valore più alto.

Rubini incantevoli

Con un colore rosso rosato, i rubini sono molto apprezzati fin dai tempi dell'Antico Testamento per la loro incredibile bellezza. Quasi duri come i diamanti, i rubini rappresentano una varietà di ossido di alluminio cristallino, chiamato corindone. Più sono scuri e vicini al color sangue, più risultano preziosi e di valore. I rubini danno il meglio di sé montati su classici anelli d'oro giallo.

Zaffiri stupefacenti

Strutturalmente, gli zaffiri appartengono esattamente alla stessa varietà di corindone dei rubini, ma con una differenza importante: non possono essere di colore rosso. Sebbene gli zaffiri siano di solito blu, niente vieta che possano avere una colorazione verde, arancio, viola e anche nera, dato che questo dipende dalla natura delle impurità presenti nella pietra. Esiste una rara varietà di zaffiro in grado di cambiare colore a seconda del tipo di sorgente luminosa. Gli zaffiri offrono la loro massima espressione su anelli color argento chiaro.

Smeraldi

Lo smeraldo è una gemma di colore verde che viene estratta da più di 3.500 anni. Come per i diamanti, la maggior parte degli smeraldi ha difetti o impurità visibili ad occhio nudo, e trovarne uno privo di queste imperfezioni è estremamente raro. I colori possono variare da un pallido verde menta ad una tonalità di verde più scura che è poi quella maggiormente apprezzata. Gli smeraldi hanno un livello di durezza piuttosto elevato, e possono essere incisi con scritte per rendere il tuo anello ancora più personale.

Ametista

L'ametista è una varietà di quarzo viola, molto apprezzata dagli antichi greci che credevano prevenisse i postumi della sbornia. L'origine della parola ametista deriva infatti dal greco e significa letteralmente 'non intossicato'. Relativamente poco costoso e molto bello, un anello di ametista potrebbe essere l'accessorio perfetto per una serata in città.

Anelli in acquamarina

Sai perché l'acquamarina viene chiamata così? L'indizio sta proprio nel nome, che rappresenta il colore dell'acqua di mare e più precisamente quello azzurro del Mediterraneo. Se hai gli occhi azzurri, un anello realizzato con questo tipo di materiale potrebbe essere la scelta più azzeccata.

Anelli da uomo in tanzanite

La tanzanite è una rara gemma viola o blu di recente scoperta, con proprietà ottiche che cambiano a seconda del tipo di sorgente luminosa e dell'angolo di visione. A differenza dei diamanti, dove i difetti si trovano comunemente anche nelle pietre più costose, la tanzanite è sempre impeccabile. Montata su un anello di oro bianco, titanio o platino, passerai il tempo agitando il dito per catturare le diverse tonalità.

Anelli con diamanti neri

I diamanti neri altro non sono che normali diamanti caratterizzati da troppi difetti e imperfezioni per essere considerati raffinati gioielli. Nei diamanti neri naturali, molte di queste imperfezioni sono rappresentate da accumuli di grafite, che dà loro la tipica colorazione nera. Anche i diamanti neri trattati utilizzano i modelli bianchi difettosi come materiale di base, ma poi vengono esposti a radiazioni o a trattamento termico per indurre la colorazione nera.

Onice

Generalmente di colore nero quando venduta come gioiello, l'onice è una pietra calda con bande colorate e alternate. Non è né rara né particolarmente costosa e le varietà rosse sono quelle più comuni. Fin dai tempi romani esiste tuttavia un'industria della contraffazione che provvede a immergere l'onice rossa in una soluzione di zucchero, per poi trattarla con acido per donarle il colore nero. L'onice si abbina alla perfezione con un anello in argento o marcasite.

Turchese

La pietra turchese è verde o blu? Non è né verde né blu, ma semplicemente turchese! A differenza di molte altre pietre preziose sul mercato dei monili, quella turchese è completamente opaca e non ha alcuna proprietà rifrangente. Con colori che vanno da un bluastro-verde a un blu-verdastro, la pietra turchese viene estratta in tutto il mondo ed è molto apprezzata fin dall'antichità.

Moissanite

Simile a un diamante per forma e durezza, la moissanite naturale è un minerale incredibilmente raro che è stato rinvenuto solo in luoghi dove sono caduti meteoriti. Sintetica e sviluppata in laboratorio, la moissanite è apparsa per la prima volta sul mercato delle pietre preziose verso la fine del 20° secolo, rappresentando un'attraente alternativa ai più costosi diamanti. A differenza di quest'ultimi, la moissanite cambia colore quando viene riscaldata.

Olivina (o Peridoto)

L'olivina, chiamata anche peridoto, è una gemma verde oliva spesso scambiata per smeraldi e utilizzata nella produzione di anelli fin dall'antico Egitto quando veniva estratta da una piccola isola nel mar rosso. A causa della sua instabilità chimica, l'olivina è di solito piena di imperfezioni, ed ecco perché la maggior parte delle gemme è di piccole dimensioni.

Ambra

Sebbene l'ambra non possa essere considerata tecnicamente una pietra preziosa, e non possegga alcuna formula chimica fissa, rappresenta uno degli ornamenti più accattivanti disponibili sul mercato. Si tratta di una resina emessa dalle conifere che subisce un processo di fossilizzazione secolare. A differenza di altre gemme, le imperfezioni che caratterizzano questa resina vengono molto apprezzate, ancora di più se sono presenti piccoli insetti morti all'interno. Il colore varia solitamente dal giallo chiaro ad una tonalità di rosso arancione, anche se nei Caraibi vengono estratte ambre blu e verdi.

Pietra occhio di tigre

Una varietà di quarzo sorprendentemente somigliante al legno fossile, ideale per gli anelli meno appariscenti. Solitamente di un colore marrone opaco con striature più chiare o più scure.

Anelli rispettosi della tua pelle

A volte il nostro corpo ci odia. Il sistema immunitario che normalmente sta calmo e tranquillo andrà in agitazione a contatto con materiali all'apparenza innocui, ma che invece ci creano reazioni fisiche negative.

Occasionalmente, queste reazioni allergiche sono dovute a metalli comunemente utilizzati nella realizzazione di anelli, come il cobalto, il nichel e il cromo. Quindi sì, se il tuo anello provoca un fastidioso prurito al dito, è forse meglio toglierlo e non toccarlo più.

E allora cosa fare se hai un debole per gli anelli, ma soffri di dermatite da contatto o di reazioni allergiche con questi metalli?

Prove allergiche per i metalli nel tuo anello

Come prima cosa dovresti recarti dal tuo medico di famiglia per una prova allergica preliminare. Se non conosci esattamente quali sono i metalli che compongono il tuo anello, è meglio effettuare un test per tutti quanti. È veloce, (moderatamente) indolore e con risultati disponibili all'istante. Una volta conosciuto l'esito del test, ti basterà evitare gli anelli realizzati con quei tipi di metallo.

Il metallo più comune a cui le persone sono allergiche è il nichel, che sfortunatamente compare nella maggior parte delle leghe metalliche in cui sono realizzati gli anelli. Se hai la possibilità e un budget sufficientemente ampio, scegli un metallo puro e non legato come l'argento, l'oro 24 carati o il tungsteno.

Materiali alternativi per pelli sensibili

C'è la possibilità che la tua pelle non reagisca bene a qualsiasi metallo,
forse per una questione di allergie o più semplicemente a causa del costante sfregamento dell'anello sulla tua pelle. Dopo un po' di tempo qualcuno sviluppa dei calli, altri invece no. Ecco alcuni materiali da prendere in considerazione per il tuo prossimo anello:

  • Silicone
  • Legno
  • Ceramica
  • Tungsteno

Trovare la giusta taglia

Un anello troppo stretto può rallentare la circolazione, causare gonfiore alle dita, e potenzialmente portare alla rimozione dell'anello tramite taglio in un ambulatorio ospedaliero. Se invece l'anello è troppo largo, rischi che scivoli via dal dito anche se la maggior parte dei modelli può essere ridimensionata in seguito, con il rischio però che si danneggi. Gli anelli fatti in tungsteno, ceramica e legno non possono essere ridimensionati affatto.

Assicurati di scegliere l'anello giusto per te al momento dell'acquisto grazie alla nostra Guida stampabile per le taglie.

Come pulire il tuo anello

Per goderti appieno i tuoi anelli nel tempo, devi ricordarti di pulirli e conservarli correttamente. Il modo più semplice per pulirli è quello di rivolgersi a un gioielliere qualificato. Se invece preferisci fare da solo, tutto quello che ti serve per la pulizia di oggetti di metallo senza pietre è un po' di acqua, un detergente delicato, uno spazzolino a setole morbide, e un panno di cotone per asciugare.

Un panno morbido per la lucidatura di monili è un altro modo economico ed efficace per rimuovere segni di leggera ossidazione. Se i tuoi anelli sono dotati di pietre preziose, mantieni al minimo l'umidità e evita di utilizzare materiali abrasivi per non graffiare la superficie. Per far tornare i tuoi gioielli a risplendere, utilizza dei tamponi di cotone immersi nel perossido di idrogeno. In generale, i gioielli non dovrebbero venire a contatto con prodotti chimici aggressivi o con acqua clorurata perché potrebbero danneggiare o scolorire il metallo e allentare le pietre. Per finire, Il legno non dovrebbe in nessun modo bagnarsi.

Ispirazione

Per una piccola fonte di ispirazione, consulta gli utilizzi proposti nei nostri look settimanali.

Storia degli anelli da uomo

  • Gli antichi egizi credevano che una vena collegasse il dito anulare al cuore.
  • L'anello con sigillo del Papa chiamato "Anello del pescatore" fu realizzato nel 13° secolo ed è stato utilizzato per firmare la corrispondenza ufficiale fino al 1842.
  • Nell'antica Roma, solo i patrizi erano autorizzati a indossare anelli d'oro. La plebe doveva accontentarsi del ferro.
  • L'anello più costoso al mondo è 'la stella rosa' con un diamante rosa da 59,60 carati. È stato venduto per una cifra vicino ai 57,3 milioni di sterline nel 2017.
  • Indossare anelli multipli su ogni mano è diventato di moda in Europa durante il tardo Medioevo.
  • Nel periodo rinascimentale, venivano occasionalmente utilizzati anelli con scomparti segreti per nascondere documenti.
  • I monarchi inglesi indossavano tradizionalmente uno speciale anello di incoronazione per mostrare il loro legame spirituale con il paese.
  • È inoltre possibile raccogliere le ceneri compresse di un defunto all'interno di un diamante per poi montarlo su un anello. Un ricordo struggente per un tuo caro.
  • L'anello più pesante al mondo è il Najmat Taiba, con oltre 60 kg di peso e ornato con 5 kg di gemme preziose.
  • Il possesso dell'Unico anello della famosa saga, ti permetterà di diventare invisibile ogni volta che vuoi, anche se potrebbe influenzare il tuo giudizio.

Domande e risposte

Sono un elettricista e ho bisogno di un anello che non conduca corrente. Quali sono le mie opzioni?

Tanto per cominciare rimani lontano da tutti gli anelli realizzati in oro o argento. Scegli invece quelli realizzati in legno, in silicone o in ceramica che oltre ad avere un bel look non conducono elettricità.

Qual è il metallo più durevole per gli anelli?

Il metallo più solido e durevole è il carburo di tungsteno. Un materiale incredibilmente duro e resistente ai graffi.

Quanto è necessario attendere per donare un anello di promessa?

Gli anelli di promessa non sono anelli di fidanzamento, servono semplicemente come promemoria per qualcosa che dobbiamo fare. La promessa può riguardare un giuramento di amore eterno verso qualcuno oppure per ricordare di comprare il latte quando si torna da lavoro. Il tempo di attesa dipende dal tipo di relazione e da quanto sei coinvolto.

Qual è il numero massimo di anelli che un uomo dovrebbe indossare?

Non c'è una risposta precisa a questa domanda. Come sempre, tutto dipende dai tuoi gusti personali e dallo stile che preferisci sfoggiare. Se vuoi mostrare tutta la tua ricchezza, puoi indossare anelli appariscenti su ogni dito della mano, anche se noi tendiamo a consigliarne al massimo tre.

Perché le fedi nuziali vengono portate sulla mano sinistra?

Gli antichi egizi credevano che una vena collegasse il dito anulare sinistro al cuore. La credenza è stata tramandata ai Romani, che decisero di soprannominare questo vaso sanguigno ‘Vena Amoris’ (vena dell'amore).

Gli uomini dovrebbero indossare anelli di fidanzamento?

Si tratta di una libera scelta. Non sei ancora sposato, ma sei certamente fuori dal mercato. Un anello di fidanzamento aiuta a pubblicizzare questo fatto, e contribuisce a scoraggiare eventuali corteggiatrici.

È vero che la taglia dell'anello corrisponde a quella della scarpa?

No.

Perché gli anelli in tungsteno sono così economici?

In realtà non lo sono. O almeno, non dovrebbero esserlo. Come per qualsiasi cosa, riceverai quello per cui hai pagato. Se un anello in tungsteno ha un prezzo clamorosamente basso, è probabile che sia stato realizzato con materiali di scarso valore, senza alcun controllo di qualità.

Come dovrebbe essere indossato un anello?

In modo confortevole. Largo abbastanza per poterlo girare tranquillamente intorno al dito ma evitando che si muova da solo.

In caso di errore, è meglio avere un anello di dimensioni più grandi o più piccole?

Per un gioielliere è molto più facile restringere un anello anziché allargarlo.

Che cosa si può incidere su un anello da uomo?

Tutto ciò che entra. I nomi dei tuoi figli, una promessa amorosa o di obbedienza, un voto per uccidere l'uomo che ha ucciso tuo padre, il testo della tua canzone preferita. Il limite massimo di caratteri è comunque circa 200.

Esistono anelli adatti a persone che odiano indossare anelli?

Puoi provare con qualcosa di super leggero e molto sottile, per non notare nessun ingombro sul dito. Il titanio potrebbe essere una buona scelta.

È opportuno indossare la fede nuziale del mio ex matrimonio come anello con sigillo sull'altra mano?

Wow. Dipende dalle circostanze. Per una vedova potrebbe essere un ricordo incantevole e speciale, a meno che non sia stata lei stessa ad uccidere il marito! Ovviamente scherziamo! Indossare una fede nuziale come anello con sigillo dopo un divorzio, significa probabilmente che non hai ancora superato la cosa.

Su quale dito posso indossare un anello fraterno?

Gli anelli fraterni indicano l'appartenenza a un gruppo o a una associazione. Tradizionalmente vengono indossati sul mignolo o meno comunemente, sul dito indice.

Quanto dovrei spendere per una fede nuziale?

Se è per te, un prezzo che tu ritieni giusto. Assicurati solo di acquistare un anello che ti piace e che possa plausibilmente accompagnarti per il resto della tua vita. Non deve essere necessariamente costoso.

Torna su